Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sezioni

Un'avventura con ricadute positive

10/07/2013

La Relazione annuale dell'associazione "Città alpina dell'anno" è ora online. Tra i contenuti: dinamiche inaspettate nella Città alpina dell'anno Annecy, il progetto di un'orchestra franco-slovena e strategie per una protezione del clima di successo.

Nell'anno della Città alpina Annecy ha puntato sull'acqua, il cambiamento climatico e l'identità alpina. Molte organizzazioni hanno partecipato attivamente al ricco programma. Nella Relazione annuale il sindaco Jean-Luc Rigaut parla dell'avventura "Città alpina dell'anno", di sviluppi insperati e della solidarietà tra le città, delle ricadute positive del riconoscimento e di quello che rimarrà dell'anno della Città alpina.
La Relazione annuale presenta inoltre progetti dalle altre Città appartenenti alla rete internazionale: così Brig ha motivato i pedoni e i ciclisti, Villach ha puntato al risparmio idrico con una app per cellulari e Idrija ha suonato insieme a Chambéry in un concerto alla Settimana alpina.
Vengono anche illustrati primi risultati dal progetto Alpine Space Alpstar: i principali fattori per una strategia climatica di successo ed esempi di protezione del clima modello già realizzati dalle Città alpine dell'anno.
La Relazione annuale 2012 può essere scaricata da:
www.cittaalpina.org/it/infoservice/rapporti-annuali/relazioni-annuali

Gap Chambéry Brig-Glis Sondrio Sonthofen Herisau Trento Bolzano Bad Reichenhall Bad Aussee Belluno Villach Maribor Idrija Annecy Lecco Chamonix Tolmin Tolmezzo karte_alpen.png

 

 

 

 
Strumenti personali